top of page

Spirtual Common Sense Real Talk

Public·133 members
Silas Morgan
Silas Morgan

Quella Notte Infinita 1x2


Terry McGinnis è stato creato da Alan Burnett, Paul Dini, Glenn Murakami e Bruce Timm per la serie televisiva animata Batman of the Future, seguito di Batman - Cavaliere della notte, originariamente previsto solo per il DC Animated Universe. Almeno inizialmente, alcuni degli ideatori del personaggio erano scettici su un nuovo Batman adolescente.[6]




Quella notte infinita 1x2



Terry si reca quindi da Amanda Waller, la maggior esperta di genetica del Paese, che gli rivela che dietro alla sua clonazione non c'è Bruce ma lei e che Wayne ne è sempre stato all'oscuro; la donna gli rivela tutto del progetto Batman of the Future e di come avesse accantonato tutto per non essere costretta a fare del male ai McGinnis. Fortunatamente è stato il fato a completare il piano della Waller per lei: Warren McGinnis è stato ucciso da Powers e Terry ha conosciuto Bruce per pura coincidenza, aggiungendo che (date le differenze fra lui e Wayne) egli non è tanto un clone, ma semmai un figlio e che se vuole una vita migliore di quella che ha avuto il suo mentore deve prendersi cura delle persone a lui care. Da tale consiglio Terry troverà la forza per riappacificarsi con il padre biologico, tornare nella Justice League e chiedere a Dana di sposarlo.[4]


La Batmobile di Terry si muove a velocità supersoniche simili a quelle di un jet, possiede un armamento balistico completo di missili e reti e un dispositivo mimetico simile a quello della Batsuite di Terry; il suo particolare sistema di comando permette solo a Batman di usarla ma può essere manovrata a distanza sia dalla cintura della Batsuite che dalla Batcaverna, con la quale ha un collegamento satellitare. La carrozzeria è incredibilmente resistente a proiettili, fulmini, radiazioni e quant'altro. Impossibile non notare la somiglianza tra la Batmobile di Terry in Batman of the Future e quella impiegata nel film Batman Begins e nel suo seguito Il cavaliere oscuro.


Terry compare in un corto animato ispirato alla serie Batman of the Future realizzato da Darwyn Cooke nell'aprile 2014 per le celebrazioni del 75º anniversario di Batman.[28][29][30][31] Il corto, che ha visto Will Friedle e Kevin Conroy riprendere i loro ruoli della serie,[28][31] vede Terry combattere un Batman androide nella Batcaverna, con un design simile a quello visto in Batman - Cavaliere della notte. Una volta sconfitto, Batman e Bruce si preparano ad affrontare sette ulteriori androidi dalle fattezze che ha Batman in Beware the Batman, The Batman, Batman: The Brave and the Bold, Il ritorno del Cavaliere Oscuro, Batman (film del 1989) e Batman (serie televisiva del 1966) e nei primi disegni di Bill Finger.[28][32]


Con queste nozioni acquisite, siamo in grado di affrontare la dinamica relativistica e vedere come le assunzioni della RR stravolgano la dinamica newtoniana, sempre e soltanto se le velocità si avvicinano di molto a quella della luce.


Non vogliamo assolutamente uguagliare la quantità di moto classica con quella relativistica, ma dimostrare che quella relativistica si conserva e che solo per velocità molto basse coincide con quella classica.


In realtà, abbiamo considerato solo la componente verticale della quantità di moto totale (la quantità di moto è un vettore, non dimentichiamolo). Dovevamo considerare anche quella orizzontale? Teoricamente sì, ma questa si mantiene e si manterrà sempre. Possiamo anche dimostralo facilmente.


In altre parole, al posto di t possiamo inserire un suo valore qualsiasi, dato che niente blocca il tempo. Consideriamo proprio tc = m0c/F che,sostituito nella (9) porta a un valore di v uguale a c. Per valori di t superiori ne consegue che la velocità supera quella della luce.


In altre parole: per fare acquistare una velocità pari a c a un corpo di massa a riposo non nulla, sarebbe necessario fornirgli un'energia infinita (ricordiamo che per ottenere energia cinetica è necessario far compiere lavoro a una forza). Questo è il motivo FISICO per cui la velocità della luce rappresenta una velocità limite per qualunque corpo materiale.


Essa deve essere spiegata e capita molto bene. La relazione vale se la massa m è quella relativistica. Se volessimo usare la massa a riposo (quella con cui abbiamo normalmente a che fare) dovremmo trasformare la celebre formula di Einstein in:


Incidentalmente: certo che ogni tanto, per argomenti diversi, spunta fuori Richard Feynman con le sue dimostrazioni facili di cose difficili. Ho trovato in rete anche quella della forma ellittica dell'orbita dei pianeti attorno alla propria stella, esposta in una lezione al California Institute of Technology nel 1954. Davvero una mente brillante.


Cioè non si può far superare, ad una massa, la velocità della luce. Se metti un razzo su un carrello, sopra ad un altro carrello appoggiato sui binari, che viaggia già a velocità v, per tanto potenti siano i suoi motori, la velocità W che può raggiungere rispetto al sistema di riferimento fisso (se u è quella relativamente al carello appoggiato sui binari) è Wmax =c da cui Wmax=(u+v)=c.


Per velocità Vo molto piccole rispetto a quella della luce, le trasformazioni di Lorentz si riconducono a quelle di Galileo: le quali si ricavano facendo il limite delle trasformazioni di Lorentz per


Composizione delle velocità In un sistema isolato la quantità di moto totale si conserva, ma in un sistema di riferimento in moto, sembra non conservarsi. La legge di composizione relativistica delle velocità non è quella galileiana


Intanto notiamo che il limite considerato va calcolato per e che i due limiti notevoli trascritti dalla tabella si applicano per , quindi le premesse sono favorevoli. Poiché moltiplicando e dividendo per una medesima quantità otteniamo una quantità equivalente a quella iniziale, potremmo fare una furbata e moltiplicare e dividere per


SCP-106 è una minaccia mobile, e appare abbastanza spesso. Esso può comparire in qualsiasi momento vicino al giocatore (spuntando da sotto il pavimento o dal soffitto). Una volta che SCP-106 ha scovato il giocatore, esso comincerà immediatamente a perseguitarlo. SCP-106 è duro da seminare, in quanto è in grado di passare attraverso le porte senza aprirle, l'unico modo per toglierselo di torno è allontanarsi da lui per una considerabile distanza o farlo camminare attraverso un cancello Tesla, che lo stordirà e lo costringerà a ritirarsi. Un altro ingegnoso modo per liberarsene è utilizzare SCP-1499 se posseduto, SCP-106 non sarà in grado di inseguirti in quella dimensione e ne causerà l'immediata ritirata.


Nella "Throne room" (sala del trono) altro percorso della Pocket Dimension, SCP-106 si troverà sopra ad una larga colonna che funge da trono. Il giocatore può solo vedere i suoi occhi e appena si avvicinerà al trono, la camera verrà forzata a guardare in alto verso la sua direzione. Se si resta troppo a lungo in quella stanza si sentirà una voce profonda (probabilmente la voce di SCP-106) che ci dirà di inginocchiarci.


Le note lasciate dal Dr. L. rivelano che egli è stato tormentato da SCP-106 e a causa di questo ha cominciato ad impazzire. Entrando nella sua stanza scopriremo che essa è stata completamente corrosa fino a diventare di pietra coperta da muschio, che è molto simile a quella che compone la Pocket Dimension.


SCP-806-2 è una grande creatura felina che cammina a quattro zampe con la pelle simile a corteggia e con della grigia e opaca vegetazione che ricopre il suo corpo. Esso ha una lunga ampia coda, orecchie a punta e dei brillanti simboli gialli nel suo petto e nella testa. Inoltre, i suoi occhi sono gialli e così brillanti che si possono vedere attraverso la fitta nebbia di 860-1. La sua natura è quella di un predatore e si dimostrerà ostile contro chiunque entrerà all'interno di 860-1.


Descrizione: SCP-012, è una partitura musicale su pergamena intitolata "On Mount Golgotha" (Sul monte Golgotha), ritrovata dall' esploratore K.M. Sandoval, durante gli scavi di una tomba nel Nord Italia distrutta da una tempesta. La partitura musicale sembra incompleta ed è scritta con quella che si pensa sia vernice rossa naturale ottenuta da alcune bacche, ma alcuni test hanno dimostrato che si tratta di sangue umano. I primi soggetti, al ritrovamento di SCP-012 sono impazziti ed hanno cercato di usare il loro sangue per terminare la composizione musicale; dopo pochi minuti sono morti per la grossa perdita di sangue.


SCP-205 si spegnerà alla mezzanotte dell'ultimo giorno di ogni ciclo. Qualunque persona che entra o si trova già all'interno della Camera 52 mentre ambedue le lampade si spengono viene violentemente aggredita da forze invisibili, in un modo analogo al destino dell'ombra della donna, a prescindere da altre fonti di luce nella stanza.


SCP-1162 viene attivato quando un essere senziente raggiunge, con le braccia, una profondità pari a quella della sua portata, a quel punto le sue dita toccheranno una superficie solida, al tatto simile alla superficie dell'attuale posizione di SCP-1162, trovando un oggetto abbastanza piccolo da passare attraverso il buco. Questi oggetti sono stati universalmente riconosciuti come qualcosa che l'utilizzatore ha perso, o ha cercato fino a un certo punto durante la sua vita. Tuttavia, una volta recuperato l'oggetto, un altro oggetto sparirà dalla persona del soggetto. Inoltre, qualsiasi altro oggetto introdotto in SCP-1162 scomparirà non appena non ci sarà più contatto con una persona.


Il primo scenario che il giocatore rivivrà sarà quella di una persona rinchiusa in una cella molto simile a quella degli agenti di Classe D, anche se fatta di muri di cemento e porte di legno. Un documento di propaganda nazista può essere raccolto dal letto, presumibilmente messo lì da qualche guardia. Dopo un po' di tempo, un officiale nazista aprirà la porta e ordinerà al giocatore di uscire fuori dalla cella. Non appena si abbandonerà la cella, il giocatore sarà riportato indietro nella stanza di contenimento di SCP-1123, ponendo fine al primo scenario. 041b061a72


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...

Members

bottom of page